Il lavoro di un antico barbiere non finisce mai!! Chirurgo, dentista – e che altro?

Questo articolo continua dal link: http://www.englishwellspoken.com/proviene-la-parola-barbiere-barber-inglese/

Il barbiere è stato per un periodo il jolly di tutti i lavori !

In antico i  barbieri erano anche chirurghi e dentisti. Molti degli antichi medici disprezzavano la chirurgia e quindi i barbieri, oltre a tagliare barbe e capelli e fare acconciature curavano le ferite, praticavano i salassi, applicavano ventose e sanguisughe, facevano clisteri ed estraevano i denti. Per questo venivano chiamati “Barbieri-chirurghi” e nel 1094 formarono la loro prima associazione.

Più tardi….

Nel 1462 Edoardo VI° li qualificò come corporazione come “Compagnia dei barbieri”, i chirurghi dettero vita alla loro associazione trenta anni dopo e le due corporazioni vennero unite dallo statuto di Enrico VIII° col nome “The United Barber Surgeons Company”. Durante il regno di Enrico VIII° le autorità di Lincolns proibirono le riunioni di portatori di barba sotto la pena di sanzioni. La regina Bess (Elisabetta I) fece di più: sotto il suo regno venne passata una legge che sanciva che coloro che avessero una barba più vecchia  di due settimane dovessero pagare un tassa proporzionale al loro stato: un uomo di basso stato sociale doveva pagare una tassa di 4 scellini 4d all’ anno per farsi crescere i baffi.

The barber was a jack of all trades at one point!

The barbers of former times were also surgeons and dentists. Most early physicians disdained surgery, and therefore, as well as haircutting, hairdressing and shaving, barbers performed surgery of wounds, blood-letting, cupping and leeching, enemas, and the extraction of teeth. Thus they were called ‘Barber Surgeons’ and they formed their first organisation in 1094.

Later on…

Barbers were chartered as a guild by Edward IV in 1462 as ‘The Company of Barbers’. The surgeons formed a guild 30 years later and the two companies were subsequently united by a statute of Henry VIII in 1540 under the name of ‘The United Barber Surgeons Company’. During the reign of Henry VIII the authorities of Lincoln’s Inn prohibited wearers of beards from sitting unless they paid certain penalties. Queen Bess went one better: in her reign a law was passed that the wearer of a beard of more than two weeks’ growth should be taxed according to his station in life – a man in a lowly position was taxed to the extent of 3s. 4d. per annum for growing whiskers!

Anche Pietro il Grande prese posizione !

Pietro il grande era così preso dalla cosa che varò una legge simile in Russia. In Irlanda venne stabilito invece che per essere riconosciuti come inglesi si dovesse essere rasati sopra la bocca, e questa legge è ancora in vigore dopo 200 anni !

Even Peter the Great got in on the act!

So taken was Peter the Great with this enactment that he introduced the law into Russia. In Ireland it was enacted that, in order to be recognized as an Englishman, a man must have all the hair above his mouth shaven. And this law actually remained in force for two hundred years!

 Comunque nel 1745 i chirurghi vennero separati da i barbieri da un atto passato sotto il regno di George II

I chirurghi ebbero la loro corporazione chiamata ‘Masters, Governors and Commonalty of the Surgeons of London’ corporazione che venne poi sciolta per essere rinominata “Royal College of Surgeons “ nel 1800 durante il regno di Ceorge III

However  in 1745 surgeons were separated from barbers by acts passed during the reign of George II

The surgeons with the title of ‘Masters, Governors and Commonalty of the Surgeons of London’. This body was later dissolved and replaced by the Royal College of Surgeons in 1800 during the reign of George III.

L’ origine dell’ insegna del palo del barbiere viene associata con il sevizio del salasso!

L’ originale palo con in cima una bacinella di ottone rappresenta il recipiente in cui venivano tenute le sanguisughe e che conteneva il sangue. Il palo rappresentava la roba che il paziente teneva durante l’ operazione, con le strisce bianche e rosse che raffiguravano le bende. Rosse per sporche di sangue, bianche, pulite. Quando erano stese ad asciugare sopra il palo stesso spesso si attorcigliavano formando il disegno a spirale che portò alla caratteristica insegna a strisce bianche e rosse.

The origin of the barber’s pole is associated with his service of blood-letting!

The original pole had a brass basin at its top representing the vessel in which leeches were kept and also that which received the blood. The pole represented the staff which the patient held onto during the operation, with the red and white stripes portraying the bandages – red for blood stained and white for the clean ones. Being hung out to dry on the pole after washing, they would often blow and twist together forming a spiral pattern which lead to the subsequently painted barber’s pole of red and white stripes.

Vi siete mai chiesti come mai dopo tanti anni di studio della lingua Inglese non siete ancora in grado di parlarla?

Si dice che  in qualsiasi cosa per migliorare si debba fare più pratica.

Forse avete anche paura ad aprire bocca per non voler fare errori. Questo è naturale, nessuno vuole trovarsi in una situazione imbarazzante.

Come si fa a parlare senza sentirsi imbarazzati?

La nostra scuola di inglese è molto accogliente. Per vincere l’imbarazzo ci vuole un ambiente accogliente dove ci si sente a proprio agio per lasciarsi andare e parlare senza pensare prima in Italiano ed a tutte le regole grammaticali.

Durante le lezioni si discute sempre argomenti stimolanti

Ci vuole poi un argomento stimolante, persone piacevoli e qualcuno che possa aiutare quando non vi ricordate come si dice qualcosa e magari anche un posto dove si  può ordinare un té o un caffè.

Ma esiste un posto così?

Certo che esiste un posto così, è a Firenze in Via Carlo Poma, 7/9r, zona Coverciano, San Salvi.  Si chiama English Well Spoken ed è una scuola di inglese, libreria e tearoom.

Si impara con l’approccio Holistic Learning

E’ molto accogliente e si impara con la metodologia di Holistic Learning attraverso conversazione e creatività con insegnanti che sono empatici, pazienti e madrelingua.

Ma cos’è Holistic Learning?

Holistic Learning è un metodo che prende in considerazione  tutti gli aspetti delle persone sia adulti che ragazzi e bambini ed è anche ideale per persone con difficoltà nell’apprendimento.

Ma questo metodo funziona?

Come potete vedere dalle recensioni sui social media e google con questo approccio tutti gli studenti di English Well Spoken sono soddisfatti al 100%.

Fanno progressi fino dalla prima lezione

In poco tempo riescono a migliorare la loro autostima e scioltezza nella lingua. Tanti dicono che è come stare a casa, che ci si sta bene e che è un posto perfetto per imparare.

Venite a trovarci!

Perché non venire a dare un’occhiata e chiedere  informazioni? Potrete parlare con la direttrice della  didattica per stabilire il vostro livello e poi decidere se volete cominciare a  fare progressi veramente con il vostro Inglese.